Pubblicato in: Bellezza, Viso e Corpo

Recensione: Pure Clay Detox Wash della L’Oreal

20 Febbraio 2017

Pure-Clay-Detox-Wash-Loreal-bellezzainthecity
Pure Clay Detox Wash

Sono appena rientrata da un viaggio di lavoro all’estero, dove nella settimana di permanenza ho terminato il Pure Clay Detox Wash della L’Oreal all’argilla e carbone attivo, di cui vi parlo di seguito.

Qualche settimana fa, aggirandomi tra gli scaffali di Boots ho adocchiato questo detergente per il viso, che è la nuova uscita della L’Oreal della linea Pure Clay. Di questa linea fanno parte le tre maschere (nera detox, rossa esfoliante e verde purificante ) che ho tutte e tre e che mi piacciono davvero (Vi farò presto una review). Per questo mi sono fatta abbindolare dal detergente e l’ho comprato.

 

Innanzitutto, la confezione è veramente scomoda. È un tubetto da 150 ml che si apra dalla parte bassa, è lungo e sottile. Il che significa che quando si schiaccia per far uscire il prodotto si crea una sorta di contro-bilanciamento del peso per cui il tubetto nella mia doccia cade sempre. Vi dico di più, dopo le prime due cadute il tappo si è rotto rovinosamente, quindi una vera seccatura, perché il liquido fuoriusciva dal basso. Insomma un continuo pasticcio.

 

Il Pure Clay Detox Wash ha la stessa colorazione della maschera, un bel grigio scuro intenso, la cui differenza sta nella consistenza, il detergente rispetto alla maschera è molto più liquido. Nel momento in cui si stende sul viso la colorazione passa ad un grigio molto più chiaro.

Pure-Clay-Detox-Wash-loreal-bellezzainthecity
Pure Clay Detox Wash

Viene pubblicizzato come se fosse un detergente per rimuovere tutte le impurità della pelle, grazie alla presenza del carbone attivo e dovrebbe essere l’ideale per tutti i tipi di pelle.

 

I suoi ingredienti riportati sulla confezione:

 

Aqua / Water, Glycerin, Coco-Betaine, Sodium Laureth Sulfate, Disodium Laureth Sulfosuccinate, Potassium Laurate, Acrylates Copolymer, Kaolin, Pentylene Glycol, Sodium Chloride, Sodium Lauryl Sulfate, Moroccan Lava Clay, Charcoal Powder, Hydroxyacetophenone, Hydroxypropyl Starch Phosphate, Capryloyl Salicylic Acid ,Tetrasodium EDTA, Citric Acid, Montmorillonite, Polyglycerin-10, Polyglyceryl-10 Myristate, Polyglyceryl-10 Stearate, Acrylates/Steareth-20 Methacrylate Copolymer, Sodium Dehydroacetate, Phenoxyethanol, CI 77499 / Iron Oxides, Linalool, Limonene, Parfum / Fragrance, (F.I.L. B196468/1)

 

Pure-Clay-Detox-Wash-loreal-ingredients-bellezzainthecity
Pure Clay Detox Wash Ingredients

Ci sono alcuni elementi che ho constatato dopo l’uso. Per prima cosa il detergente non si stende bene ma rimane abbastanza denso sulla pelle e bisogna massaggiarlo con cura per essere completamente rimosso.

 

Non so se c ‘è correlazione, ma durante l’uso di questo detergente ho notato un numero maggiore di brufoli sul viso. Che sia una coincidenza? Ho notato su FB, alcune ragazze hanno riportato lo stesso effetto, quindi fate attenzione!

 

In quanto a fragranza è praticamente identica alla maschera. Costa 3.99£ e si trova da Boots e su Amazon nei rispettivi links.

 

Verdetto Finale: La maschera Pure Clay Detox al Carbone che viene considerata nel web come la versione più economica della GlowGlam, mi piace, senza riserve e la consiglio. Il Pure Clay Detox Wash ha necessità di qualche miglioramento: la confezione, la composizione, l’effetto sulla pelle. Non mi sento di consigliarla nonostante il prezzo sia cosi basso, di sicuro proverò in futuro le altre due versioni giusto per un confronto.

 

Ciao Stelline, spero l’articolo vi sia stato utile.

 

Laura

Autore:

Un'appassionata di bellezza a Londra. Vi porterò a conoscere il mondo della bellezza londinese, dalle innumerevoli possibilità di scelta su prodotti, accessori, negozi, centri di bellezza parlando anche un pochino di gossip. Per tutte le Italiane e non che sognano e amano Londra. Per tutte coloro che ci vivono stabilmente o ci verranno di passaggio.

8 pensieri riguardo “Recensione: Pure Clay Detox Wash della L’Oreal

  1. Sinceramente non ho mai provato questo prodotto, però vedo nell’INCI che se da una parte effettivamente contiene varie argille, dall’altra è formulato con un tensioattivo (Sodium Laureth Sulfate) che in soggetti sensibili potrebbe rivelarsi aggressivo, magari i malefici brufoletti spuntati a tradimento dipendono da uno stress eccessivo sulla pulizia della pelle….

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...