Pubblicato in: Viso e Corpo

Maschera per il viso rigenerante Fria

 

18 Aprile 2016

Fria - Maschera per il viso
Fria – Maschera per il viso

E dire che in Sardo Fria significa fredda. Nel mondo della bellezza, invece, si riconosce col nome Fria l’azienda umbra, specializzata nella produzione di prodotti in tessuto, dalle salviette ai fazzoletti per i diversi usi, come struccante, per l’igiene intima, rinfrescante e per i bimbi. A questo si è aggiunta nel tempo la produzione di maschere per il viso per lo più in cotone. Alla base dei loro prodotti ci sono solo materie prime naturali, tra cui appunto acqua e piante. Come ingredienti prediligono estratti di aloe, olio di jojoba, olio di argan, malva e burro di karitè. In base alla composizione delle salviette, si distinguono tre linee: la Linea Prime, Linea Green e Linea Bio.

È un’azienda eticamente consapevole, non usa parabeni o petrolati, sono senza alcohol,  non testa su animali e ha anche una linea di prodotti bio. I prodotti Fria si possono acquistare online http://www.divashopping.it/ e anche in alcune rivendite locali e supermercati. Io avevo preso la maschera per il viso al cotone di cui vi parlo di seguito da Saponi e Profumi in Sardegna. Se volete saperne di più dell’azienda, ecco il suo sito.

Come ho detto, di questa marca ho provato la maschera di cotone rivitalizzante (esistono anche le versioni riequilibrante con effetto antietà ed elasticizzante con effetto antistress). Le maschere in cotone mi hanno sempre incuriosito fin da quando avevo visto alcune vlogger parlarne su YouTube ma non avevo mai avuto modo di provarle. Diciamo poi che soprattutto agli inizi, essendo un’idea d’importazione Coreana, non sono sempre state facilmente reperibili e se lo erano, erano abbastanza costose rispetto ad una più economica maschera monouso in crema o con argilla. Ne avevo preso una qui da Mark and Spencer per 5£, mentre questa di Fria credo di averla presa per circa 2 euro.

MASCHERA PER LE LABBRA DELLA KIKO COSMETICS

La maschera si presenta in confezioni monodose, dove il tessuto non tessuto (molto simile a quello per la ceretta) è immerso in un liquido che evita alla maschera di asciugarsi. Il tessuto è leggermente trapuntato romboidale e a forma tondeggiante con dei buchi in mezzo per evitare il contatto con gli occhi e le labbra e per permettere di respirare.

Appena l’ho messa su, la mia dolce metà mi ha fatto un bel complimento, sostenendo somigliassi a Jason dell’omonimo film horror. Effettivamente vedo una certa somiglianza! Che ne dite?

Laura vs Jason
Laura vs Jason

La consistenza è liquida ma non gelatinosa come la maschera per labbra della Kiko Cosmetics, di cui vi avevo parlato qui.  La sua funzione principale è quella di idratare e rivitalizzare la pelle. Ha una profumazione molto dolce, piacevole e persistente quasi di rosa. Tra i suoi ingredienti ci sono aloe e pantenolo e si tiene in posa per circa 10-15 minuti.

E ora le mie impressioni. Al contrario della maschera Kiko per le labbra, trovo che questa della Fria non aderisca completamente sul viso e fa anche qualche pieghetta. La sua forma è ovale orizzontale non ovale verticale, che sarebbe invece l’ideale per la forma del mio viso. Si usa dopo la pulizia profonda del viso per garantire un migliore effetto. Ho notato in alcune zone del viso dove ho fatto una leggera pressione, la pelle risulta molto più morbida e liscia. Nel sito si dice che non avrete bisogno della crema idratante dopo l’uso. Io non sono d’accordo, ma presumo dipenda molto anche dal vostro tipo di pelle.

Inoltre, l’azienda dichiara che la maschera, per la sua conformazione a rombi, abbia un effetto massaggiante, che io purtroppo non ho percepito. La considero più una maschera fredda sul viso.

Tuttavia, poichè è in cotone monouso, è molto pratica e facile da usare, non sporca, non unge, non fate caos mentre la stendete. Non avete bisogno di ciotolina o pennello per stenderla. Secondo me, il modo migliore per usarla è stenderla sul viso e picchiettarla sulle zone del viso mentre siete sdraiate sul letto o sul divano.  Questo aiuta le componenti liquide della maschera a penetrare

Verdetto: Da considerare. Insomma, la maschera non è fenomenale e non aspettatevi miracoli. Per il su prezzo, si può provare come alternativa alle maschere purificanti o ad altre idratanti.

Stelline, voi avete provato questa maschera della Fria o altre maschere in cotone? Qualche suggerimento o consiglio da dare? Come vi siete trovate?

Ciao alla prossima e grazie per essere passate di qua

Laura

Autore:

Un'appassionata di bellezza a Londra. Vi porterò a conoscere il mondo della bellezza londinese, dalle innumerevoli possibilità di scelta su prodotti, accessori, negozi, centri di bellezza parlando anche un pochino di gossip. Per tutte le Italiane e non che sognano e amano Londra. Per tutte coloro che ci vivono stabilmente o ci verranno di passaggio.

8 pensieri riguardo “Maschera per il viso rigenerante Fria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...