Dischetti struccanti lavabili: quali scegliere?

12 Agosto 2019

I dischetti struccanti sono uno strumento fondamentale per ogni beauty e makeup junkie e in media, secondo me, se ne usano almeno 5 o 6 al giorno per donna, se non di più (opinione personale, sulla base di quanti ne uso io. Voi quanti ne usate in media?) Sono quel prodotto che costa poco e io lo compro ogni volta che vado in profumeria perché li uso sempre e in quantità.

I dischetti che si comprano in profumeria sono monouso e come tali vanno a finire nella spazzatura, perché non possono essere riciclati, quindi in poche parole, inquinano.

Un’alternativa ugualmente pratica ma certamente più economica ed ecosostenibile è l’uso dei dischetti lavabili e quindi ri-utilizzabili. In commercio ne ho visto di diversi tipi e io nel corso dei mesi ne ho acquistato 3 diverse varianti che secondo me, meglio rappresentano la qualità e la tipologia che si puo usare e ho pensato di condividere la mia esperienza con voi e darvi qualche dritta che vi possa aiutare a scegliere i dischetti lavabili più consoni alle vostre esigenze.

Ecco le mie scelte.

Makeup-Removal-Puff-cleansing-Pad-Bellezza-in-the-city
Makeup Removal Cookie Puff, Face Eraser Removing Cleaning Puff

I primissimi che avevo preso sono questi qui sopra in microfibra imbottita. In realtà, li avevo comprati per errore, nel senso che cercavo quelli più simili ai dischetti di cotone, ma avevo preso questi accidentalmente. All’inizio non mi avevano convinta più di tanto e ora invece li adoro. Li uso di solito per togliere la maschera del viso e soprattutto l’olio struccante della prima fase del double cleansing e devo dire che sono eccezionali, soffici e delicati, sono perfetti per questa fase. Il materiale in microfibra permette di eliminare il trucco anche semplicemente con acqua e lo trovo molto delicato sulla pelle. Io avevo comprato il pacco da 6 pads e ciascun pad ha le dimensioni di 12cm di diametro circa e si lavano in lavatrice. Li avevo comprati da Amazon Padded Pads e i prezzi sono variabili, in genere direi una media di £10 per 6. Da usare.

Reusable-Facial-Wipes-Vesta-Living-Bellezza-in-the-city
Reusable Facial Wipes – Vesta Living

I secondi che avevo preso, invece sono di tessuto in cotone, cuciti a mano. Li avevo acquistati in un negozio di prodotti naturali a Margate quando sono andata per un lungo weekend. Questi nello specifico sono della Vesta Living e costano £10 per 10 wipes. Essendo in stoffa, vi consiglio per il primo uso di lavarli prima in lavatrice per ammorbidirli o di usarli bagnati. Essendo in stoffa, mi da quasi la sensazione di sprecare più prodotto perché “scivola” via dal quadrato e non è assorbito subito.

In base al prodotto che usate fate attenzione perché purtroppo gli sprechi sono un rischio soprattutto per soluzioni liquide come l’acqua micellare o il tonico. Il latte detergente o qualsiasi altro prodotto che abbia una consistenza più cremosa si addice a questo tipo di dischetti.

Se siete brave a cucire o avete la manualità che io non ho, potete anche cucirveli da voi con della stoffa che avete in casa. Vi segnalo alcuni articoli qui sotto di altre blogger che se li sono fatte da sole.

Fai da te: i dischetti struccanti lavabili più economici di tutti

Come fare i dischetti struccanti lavabili 

Pretty-Roots-Cotton-Pads-Bellezza-in-the-city
Pretty Roots – Cotton Pads

Infine, gli ultimi che vi propongo sono le riproduzioni esatte dei dischetti levatrucco tradizionali e ne hanno la stessa consistenza e dimensione. Sono di bambù e di circa 8cm di diametro ciascuno. Li trovo super soffici e molto delicati sulla pelle e al contrario dei secondi non sprecano prodotto. Io ho comprato il pacco da 18 pezzi al costo di circa £12 della Pretty Roots su Amazon e hanno anche la retina per metterli dentro per lavarli in lavatrice, cosi almeno non si spaiano. Ve li consiglio caldamente.

 

Etsi-Reusable-Cotton-Rounds-Crochet-Makeup-Remover-Bellezza-in-the-city
Reusable Cotton Rounds Crochet Makeup Remover – Courtesy Etsi

Sul web, ho visto altre versioni cuciti ad uncinetto o maglia stretta, io non li ho ancora provati e quindi non so come sono e se sono validi. Voi li avete visti?

Infine, l’ultima opzione è il panno magico di cui vi avevo già parlato in passato nell’articolo qui di seguito.

Wipe-Out-Microfibre-Cleansing-Cloth-Magnitone-bellezza-in-the-city
Wipe Out Microfibre Cleansing Cloth della Magnitone

RECENSIONE – IL PANNO MAGICO (MAKEUP)

Cosa ne dite? Spero che le mie scelte vi siano state utili e se ancora non lo siete spero vi convertiate a questi dischetti lavabili e ri-utilizzabili centinaia di volte.

Alla prossima

Laura

Annunci

6 risposte a "Dischetti struccanti lavabili: quali scegliere?"

  1. Ciao, io mi sono convertita già da tempo, avevo iniziato con dei dischetti di cotone presi su Ecco verde ma ho la pelle del viso un po sensibile….quindi cosa fare? Avevo delle manopole (in realtà per il corpo regalatemi da mia suocera ma mai usate) e le ho destinate allo struccaggio. Ne ho almeno 12 paia e le alterno spesso, quindi per ora faccio così. Mi trovo bene perchè non mi irritano la pelle del viso, anche quelle ovviamente lavabili in lavatrice e via!
    Comunque ottimo articolo! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...